• Rocca di Arquata – Particolare della Torre Esagonale

Rocca di Arquata – Particolare della Torre Esagonale

Il Castello della Rocca sorge su uno sperone roccioso situato poco più a nord dell’abitato.

La caratteristica di Arquata, di essere storicamente zona di confine fa sì che attorno al sec. XI-XII si desse inizio alla fortificazione del colle e quindi alla realizzazione del castello.

Giovanna II di Napoli vi avrebbe soggiornato dal 1420 al 1435, dopo essere stata incoronata regina dal Pontefice Martino V. La tradizione vuole che il fantasma della sovrana si aggiri ancora oggi fra gli spalti del maniero.

L’insieme delle strutture edilizie che forma la Rocca, ha subito nel corso degli anni una serie di modifiche e di ampliamenti funzionali. L’attuale castello è il frutto di continui rimaneggiamenti protrattisi fino a tutto il XV secolo.

Fu restaurato negli anni ’20 e poi ha subito, più di recente, nuovi interventi.

Il primo elemento edificato sul colle fu probabilmente il torrione, di pianta esagonale – scarpato e coronato da caditoie e merli – alto circa 12 metri e situato allo spigolo sud-est.

Collegata al torrione esagonale doveva esserci la cinta muraria (in parte tuttora esistente), che sviluppandosi verso nord per circa 70 m. chiudeva l’unico lato scoperto del colle, il percorso che collegava il torrione al paese era situato – come lo è attualmente – sul lato orientale del promontorio.

 

Visualizzazioni: 835

Autore foto : Dario Partenope Courtesy of : Dario Partenope Data : 28/02/2009 Categorie: Arquata
Facebook:
Twitter:
Google+:

Lascia un commento

Contribuisci anche tu

Impressioni Arquatane vuole essere un punto di raccordo di tutte quelle immagini e storie relative al comune di Arquata.

Hai delle foto che ti piacerebbe pubblicare sul sito web www.impressioniarquatane.it?

Contattaci all’indirizzo email info@impressioniarquatane.it

Il tuo contributo è fondamentale per ampliare l’archivio storico di Arquata del Tronto!

open